Irplast SpA | Best Packaging 2022

Preglued4cans
accessibile | trasparente | informativo | educativo | sostenibile

Cos'è. Etichetta roll-fed preadesivizzata mediante tecnica proprietaria, per decorare, a 360 gradi, lattine in alluminio, in banda stagnata o contenitori aerosol, con film BOPP certificato ISCC. Disponibile anche in S-BOPP termoretraibile per lattine impilabili. Rispetto alle soluzioni in carta, impedisce il distacco dell’etichetta anche in difficili condizioni di stoccaggio o trasporto (umidità, sbalzi di temperatura).

Materiali. Polipropilene biorientato simultaneamente, estruso in-house, certificato ISCC secondo l’approccio del bilancio di massa e ottenuto da fonti rinnovabili (oli vegetali) o da riciclo chimico da post consumo. Etichetta linerless stampata in rotocalco o flexo; adesivo acrilico a base acqua pre-applicato a settori.

Prodotto o mercato di destinazione. Preglued4cans è ideata per lattine in banda stagnata, alluminio e aerosol, ma è applicabile anche su contenitori in PET, HDPE, Brik, eccetera. È destinata al mercato locale e internazionale, principalmente nei settori soft drink e dairy. 

Design e/o comunicazione. Preglued4cans permette di personalizzare il prodotto con una etichetta roll-fed, gestendo in modo flessibile le variazioni e la stagionalità della domanda, nonché gli eventi e le promozioni, riducendo lo stock di contenitori vuoti. Inoltre, migliora lo shelf-appeal del prodotto, grazie alla stampa di qualità fotografica fino a 10 colori.

Tecnologia. Estrusione del film su macchina LISIM-Bruckner a stiro simultaneo. Preadesivizzazione dell’etichetta roll-fed con tecnologia proprietaria.

Sostenibilità. Il film dell’etichetta Preglued4cans è prodotto in Italia con materie prime provenienti da fonti rinnovabili o da riciclo chimico secondo l’approccio del bilancio di massa. La densità del film utilizzato (BOPP) è 0.91 g/cm³, contro 1.38 g/cm³ dell’etichetta in PET-G tradizionalmente utilizzata per applicazioni su lattine. Inoltre, lo spessore è di 30 micron contro i 40 dello standard di mercato: questo significa ridurre, a parità di numero di contenitori decorati, il peso della plastica utilizzata (leggi eco-tax).

Gli stabilimenti di produzione e stampa sono dotati di impianti di cogenerazione di energia elettrica e termica. Lo scarto di produzione viene riutilizzato internamente per il 15%, il resto è impiegato da altre aziende come materia prima (riducendo lo scarto fisiologico allo 0,2%).

Questo articolo fa parte dello speciale: