Un altro anno da ricordare per Innova Group

Procede spedita la crescita di Innova Group che, nell’esercizio 2021 ha messo a segno il miglior risultato finanziario della sua storia, superando per la prima volta la soglia dei 100 milioni di euro - 105.862.588 milioni per la precisione-, vale a dire +30% sul 2020.

Oltre ai maggiori volumi di vendita, le ottime performance sono da attribuire anche agli aumenti dei prezzi di listino, che il gruppo ha deciso di ritoccare a causa dei forti rincari delle materie prime. Notevoli anche gli investimenti nel periodo di riferimento, pari a 7,8 milioni di euro. Nell’importo rientrano l’acquisto del nuovo terreno di 60.000 mq in località Borgo San Giacomo, la nuova linea Casemaker 1228 Bobst (4 colori – 15.000 fogli/ora), l’ampliamento di 3.000 mq dello stabilimento di Fontanella, investimenti in logistica interna e attrezzature per la movimentazione.

Il piano per il biennio 2022-2023

Nonostante il difficile periodo storico caratterizzato dagli alti costi energetici (dal 2019 i prezzi dell’energia elettrica sono aumentati di 4 volte, quelli del gas di ben 11 volte), il gruppo continua a portare avanti la propria strategia incentrata sugli investimenti in tecnologia, mezzi e infrastrutture. Nei primi 9 mesi del 2022 sono stati investiti ben 10 milioni di euro, utilizzati per la costruzione di un nuovo capannone di 10.000 mq a Borgo San Giacomo, l’acquisto di 130.000 mq di nuovi terreni tra Verona, Brescia e Bergamo, l’installazione di un sistema fotovoltaico che sarà in grado di coprire il 30-40% del fabbisogno energetico dello stabilimento di Fontanella e all’inserimento di nuove attrezzature tecnologiche nell’ambito della logistica.

Per il 2023 il gruppo ha invece previsto 4,5 milioni di euro da destinare in parte all’installazione di un impianto fotovoltaico nello stabilimento di Borgo San Giacomo (90% del fabbisogno energetico), in parte agli ammodernamenti di strutture e fabbricati con aggiunta di nuovi uffici a Brescia. Degli investimenti beneficeranno anche logistica interna e software a cui saranno apportate decisive migliorie. Tra i programmi in essere, anche l’adesione al progetto Carbon Footprint che porterà i due stabilimenti di Fontanella e Borgo San Giacomo a diventare carbon neutral entro il 2023.

Quanto conta il fattore umano

Sul fronte occupazionale Innova Group ha registrato un forte incremento del numero di dipendenti passati, tra il 2020 e il 2021, da 229 a 269, per arrivare oggi a oltre 300 unità. Una decisione dettata anche dalla necessità di aumentare i turni di lavoro per garantire una produzione h24. A tutti i suoi addetti, che considera il vero patrimonio dell’azienda, il gruppo dedica molte risorse puntando soprattutto sulla formazione.