Sidel aderisce a R-Cycle

Con l’adozione di R-Cycle, lo standard aperto di tracciabilità per il packaging in plastica sostenibile, Sidel contribuisce a sostenere l’economia circolare.

Sidel è entrata a far parte di R-Cycle, la community per lo sviluppo della tracciabilità digitale degli imballaggi in plastica. Avviata due anni fa da alcune aziende europee del settore, l’iniziativa prevede l’adozione di “passaporti digitali”, al fine di agevolare i processi di selezione e riciclo a fine vita su scala mondiale. L’accesso a informazioni precise sui materiali di partenza contribuisce a ottimizzare la produzione, mentre la registrazione delle caratteristiche dei prodotti accresce il valore fornito ai consumatori.

«Sidel ha aderito di recente a R-Cycle perché vuole contribuire in maniera determinante all’attuazione dell’economia circolare» ha spiegato Francesca Bellucci, Sustainability Portfolio Director, Product Innovation and Marketing presso Sidel. «Lo standard globale di R-Cycle collega i partner coinvolti nel ciclo di vita degli imballaggi di plastica in ogni parte del mondo e permette di recuperare e registrare tutte le caratteristiche rilevanti del packaging, con enormi benefici per la sostenibilità dei prodotti. Questo migliorerà i processi produttivi e la qualità dei materiali riciclabili, consentendo l’implementazione di una vera economia circolare».