Givaudan cede alcune attività a St.Paul

Il gruppo svizzero Givaudan, numero uno nel settore aromi e fragranze, ha siglato un accordo per la vendita di parte delle sue attività relative al dairy (formaggio fuso, grattugiato, sostitutivi e air-dried) al gruppo lattiero caseario St. Paul, con sede in Belgio e Paesi Bassi.

Il business ceduto (13,5 milioni di franchi nel 2019), rientra tra le attività di Vika BV, azienda olandese acquisita dalla multinazionale ginevrina nel 2017, che continuerà però a operare all’interno di Givaudan con tutta la parte riguardante gli ingredienti alimentari.

La scelta permetterà al colosso di concentrarsi sul suo core business storico su cui continua a investire. Lo scorso anno ha finalizzato ben due acquisizioni: la statunitense Ungerer & Company e la vietnamita Golden Frog