Crealis: la forza di un gruppo e le proposte sostenibili

La scelta di un logo tondeggiante rievoca le fattezze bottiglia vista dall’alto nonché la forma di tutti i sistemi di chiusura del gruppo. Si presenta così il gruppo Crealis, di cui Enoplastic fa parte, che presidia il mercato mondiale delle chiusure con competenza e creatività. E guarda alla sostenibilità come volano di crescita.

Frutto dell’alleanza di 8 prestigiosi e affermati brand internazionali capitanati da Enoplastic, CREALIS (con headquarters a Bodio Lomnago, VA) si è presentato per la prima volta al SIMEI di Milano, evento selezionato per lanciare il nuovo nome del gruppo e per condividere valori, strategia e visione (per ulteriori informazioni al riguardo rimandiamo all’intervista rilasciata a ItaliaImballaggio da Michele Moglia "Vicini al mercato, pensando al futuro").

Partner di riferimento per i sistemi di chiusura dedicati al settore vitivinicolo, a liquori e distillati, a olio e aceto, Crealis è in grado di rispondere ad ogni esigenza per “vestire la parte alta” delle bottiglie. E lo fa a livello globale, forte di 2000 persone occupate, di una presenza commerciale in oltre 70 Paesi, circa 8 milioni di pezzi prodotti all’anno e 15 siti produttivi in 6 Paesi.

Due premi. All’annuncio in grande stile della nascita del gruppo, Crealis ha messo sul piatto anche i riconoscimenti a due proposte che non sono sfuggite all’attenzione della giuria dell’Innovation Challenge di Simei, il concorso dedicato a “Lucio Mastroberardino” che guarda alla valorizzazione delle novità tecnologiche del settore e che per l’edizione 2022 ha proposto una serie di novità. Al “Technology Innovation Award Simei 2022” e al “New Technology Simei 2022” è stato infatti affiancato un nuovo premio che guarda alla sostenibilità: il “Green Innovation Award Simei 2022” attribuito quest’anno a R-derma® e a PET+, ultime creazioni dei laboratori R&D del gruppo.   

FOCUS SUI PRODOTTI PREMIATI

R-Derma• R-derma®, “Rinascimento senza fine”, rappresenta una nuova generazione di materiale per capsuloni e capsule realizzati con il 60% di polietilene riciclato. Una soluzione innovativa che contribuisce a ridurre l’impronta di carbonio del 18%*.

* Lo studio condotto da e3 Brescia, 2015, confronta un polilaminato tradizionale con il nuovo materiale Derma® senza colla. In entrambi gli studi sono stati utilizzati una capsula e un capsulone per vini spumanti di dimensioni standard. **Valutazione indipendente del ciclo di vita (cradle to gate) condotta dall’Università degli Studi di Milano 2021, che confronta Derma® con il nuovo R- Derma® (che include il 60% di PE riciclato).

pet+• Nulla viene sprecato con PET+, capsule termoretraibili realizzate con il 35% di scarti post-consumo, che offrono numerose personalizzazioni, garantendo prestazioni di alta qualità e limitando l’impiego di nuove risorse. Soluzione creativa ed elegante, riduce l’impronta di carbonio del 28,5% se paragonata a un’analoga capsula di PCV.
Lo studio scientifico (gate to gate) è stato condotto dall’Università degli Studi di Milano sul ciclo di vita (LCA, Life Cycle Assessment) di capsule in PET e PVC, entrambe prodotte da Enoplastic.