Sistemi meccatronici: carta vincente

Quando si vogliono raggiungere livelli di produttività, di qualità e di flessibilità molto elevati entrano in gioco i sistemi meccatronici di trasporto. Focus su SuperTrak, ACOPOStrak e ACOPOS 6D di B&R.

Il controllo di movimento Smart Factory offre alcuni vantaggi chiave: massima disponibilità, trasporto e posizionamento ad alta velocità, rapidità di riconfigurazione e notevole qualità con tolleranza ai guasti.

L’elevata produttività è la chiave ed è possibile combinare alte velocità, flessibilità e scalabilità per migliorare il recupero dell’investimento effettuato per le macchine (ROI) aumentando dell’efficacia delle attrezzature (OEE elevato) per tutti i lotti di produzione, anche i più piccoli.

In parallelo, grazie agli strumenti e al know-how degli esperti di B&R anche il time-to-market si riduce notevolmente.

Gli strumenti a disposizione

Il SuperTrak è stato il primo sistema a sfruttare la tecnologia dei campi elettromagnetici come sistema di traporto nel mercato dell’automazione (la prima applicazione risale a 20 anni fa).

È composto da segmenti e carrelli, questi ultimi controllati in modo indipendente, il che permette di essere flessibili e efficienti a livello produttivo ed energetico.

Seguendo lo stesso filone tecnologico di SuperTrak, ACOPOStrak è più grande, scalabile e flessibile ed è pensato anche per le linee. Inoltre, presenta un grado di protezione elevato ed è in arrivo anche la variante wash-down per le applicazioni più critiche.

I carrelli possono essere sostituiti anche a caldo e, grazie all’identificazione di ogni carrello e alla programmazione process-oriented, è possibile estendere anche ai lotti unitari le economie di scala derivanti dalla produzione di massa.

ACOPOS 6D, invece, si basa sul principio della levitazione magnetica, aggiungendo altri gradi di libertà rispetto ai sistemi di trasporto basati su segmenti.

Gli shuttle integrano magneti permanenti che li mantengono sospesi sopra la superficie continua creata dai segmenti di un motore. 

Questi sistemi consentono di movimentare i prodotti in modo più efficiente, mantenendo un livello di qualità molto elevato e permettono di produrre anche i lotti più piccoli con la velocità e l’economia della produzione di massa.

Simulazione virtuale di una linea reale

Cosa succede quando i clienti chiedono di ottimizzare una linea di produzione già esistente o di progettarne una da zero con questi sistemi?

Con gli strumenti dedicati si può creare un gemello virtuale del sistema e vederlo funzionare; analizzandone le criticità è possibile rimodellarlo fino al raggiungimento delle performance desiderate.

La simulazione virtuale regala una visione completa della soluzione finale, consentendo di sveltire la transizione tra prototipo virtuale e macchina reale.

Scopri maggiori informazioni sulle aziende citate in quest'articolo e pubblicate sulla Buyers' Guide - PackBook by ItaliaImballaggio
B&R Automazione Industriale S.r.l. Società Unipersonale