Droni, alleati preziosi per la consegna dei farmaci

L’emergenza sanitaria in corso ha accelerato l’utilizzo di droni per la consegna di farmaci essenziali specie nelle comunità rurali e nelle aree difficilmente raggiungibili.

Durante l’epidemia, la Cina li ha usati per trasportare campioni di medicinali e materiali per la quarantena tra gli ospedali della contea di Xinchang e il centro di controllo delle malattie (Centers for Disease Control).

I droni hanno ridotto significativamente i contatti tra il personale ospedaliero e migliorato la velocità di consegna del 50% rispetto al trasporto su strada. Nel segmento farmaceutico, molti gruppi li stanno testando con successo già da tempo.

Merck & Co., (New Jersey) ha verificato il potenziale dei droni nel fornire medicinali e vaccini a temperatura controllata (inferiore a -70 gradi Celsius). La multinazionale svizzera Novartis sta rendendo disponibili i trattamenti con cellule falciformi nelle aree rurali del Ghana. Novo Nordisk (Danimarca) sta fornendo farmaci per il diabete e raccogliendo campioni di sangue in un’isola al largo della costa occidentale dell'Irlanda. Pfizer sta sfruttando la tecnologia dei droni per rafforzare i sistemi sanitari ed espandere l'accesso alle cure in aree rurali. Nello specifico si è attivata per fornire 150 diversi farmaci a circa 2.000/2.500 strutture sanitare del Ghana.