Coca-Cola introduce i tethered caps

Con due anni di anticipo rispetto alla direttiva europea, da aprile tappo e bottiglia del tè freddo sono inseparabili per semplificare il riciclo.

Coca-Cola ha introdotto sul mercato italiano i “tethered caps”, i tappi uniti alla bottiglia, partendo dal tè FuzeTea. Un’innovazione che anticipa di due anni le disposizioni contenute nella direttiva Ue sulle chiusure degli imballaggi in plastica per bevande, con l’obiettivo che ogni tappo venga riciclato insieme alla bottiglia in modo da ridurre la dispersione della plastica nell’ambiente.

Con un design innovativo, frutto di un intenso lavoro di ricerca e sviluppo, i nuovi tappi sono collegati a un anello di sicurezza tramite una linguetta e verranno progressivamente estesi a tutte le confezioni in Pet, già completamente riciclabili, dei principali marchi del portafoglio. 

Coca-Cola condivide e porta avanti da tempo l’impegno dell’Unione europea nell’incoraggiare la raccolta e il riciclo dei rifiuti – sottolinea Cristina Camilli, Direttore comunicazione e relazioni istituzionali Coca-Cola Italia - I nuovi tappi di FuzeTea sono solo l’ultimo risultato del nostro impegno per rendere sempre più concreto il concetto di economia circolare.

Il progetto si inserisce nella strategia di sostenibilità World Without Waste di Coca-Cola, che negli ultimi dieci anni si è concretizzata in oltre 130 milioni di euro di investimenti in Italia. Ne sono un esempio le bottiglie realizzate con il 100% di plastica riciclata (R-Pet) per diversi formati di Coca-Cola, Fanta, Sprite e FuzeTea.

Coca-Cola è da anni impegnata anche nella riduzione della materia prima negli imballaggi in vetro, alluminio e plastica e, con l’introduzione dei tethered caps, ha ridotto del 14% il quantitativo di plastica per ogni tappo di FuzeTea. Inoltre, con la recente introduzione di KeelClip ha concretizzato il suo impegno anche a favore degli imballaggi secondari. L’innovativo sistema in carta 100% riciclabile, infatti, permette di eliminare completamente l’involucro in plastica dalle confezioni multiple di lattine. Infine, con la rimozione del colore dalle bottiglie di Fanta e Sprite, ne ha reso più facile il riciclo in nuove bottiglie trasparenti.