MX: l’automazione senza quadro elettrico

Da Beckhoff una soluzione di sistema modulare per l'automazione che sostituisce i quadri elettrici convenzionali: i vantaggi in termini di progettazione delle macchine e di efficienza complessiva.

Il Sistema MX di Beckhoff è una soluzione di sistema intelligente, flessibile e ottimizzata in termini di spazio. È in grado di sostituire completamente il quadro elettrico convenzionale, aprendo così nuove possibilità nell'automazione degli impianti. All'occorrenza, può essere decentralizzato sulla macchina, consentendo di risparmiare sui costi di progettazione, montaggio, installazione e manutenzione. Ciò consente processi altamente efficienti per i costruttori e gli operatori di macchine e impianti, dalla pianificazione, configurazione e installazione del Sistema MX fino alla manutenzione delle macchine che ne sono dotate.

Obiettivo: standardizzare

Il concetto di base del sistema MX è quello di standardizzare le interfacce elettriche e meccaniche per tutti i componenti elettronici ed elettromeccanici.

L'implementazione di questa idea si traduce in due interfacce:

  • l'interfaccia dati integra ogni unità funzionale in una rete EtherCAT e la alimenta contemporaneamente con 24 V CC e, se necessario, anche con 48 V CC;
  • una seconda interfaccia è stata definita come standard per la gamma a bassa tensione.

In pratica, queste interfacce distribuiscono la tensione di rete fino a 530 V CA e una tensione CC fino a 848 V per gli azionamenti. La standardizzazione consente quindi di mappare tutte le funzionalità tradizionalmente presenti in un quadro elettrico in un solo backplane.

Analogamente alle interfacce, esistono due diversi tipi di backplane, che hanno come caratteristiche essenziali le interfacce descritte sotto forma di connettori. I backplane sono dotati di robusti alloggiamenti in alluminio. La combinazione di backplane e alloggiamento è chiamata piastra di base. Inoltre, è disponibile una gamma completa di moduli funzionali nei settori IPC, accoppiatori bus, I/O, motion, relè e alimentatore di sistema. Questi vengono semplicemente inseriti e avvitati sulla piastra di base. La combinazione di piastra di base e moduli funzionali dà luogo a un sistema di automazione con protezione IP67, ottimizzato in termini di utilizzo dello spazio e che può essere installato direttamente sulla macchina.

I vantaggi

Un’architettura di sistema costituita da una piastra di base combinata con moduli funzionali dà luogo a una soluzione modulare, che può essere utilizzata per risolvere un'ampia gamma di compiti di automazione. Un vantaggio particolare è che i moduli funzionali del Sistema MX integrano singole funzioni e ciò facilita la pianificazione del progetto e riduce significativamente il numero di componenti.

Anche in fase di progettazione, il minore ingombro del Sistema MX offre ulteriori benefici come il facilitare il coordinamento tra i vari reparti, in quanto non è necessario progettare spazi di installazione e staffe speciali. Un altro aspetto importante è che il Sistema MX è anche conforme alle norme IEC, UL e CSA, rendendolo una soluzione standardizzata a livello globale.

Scopri maggiori informazioni sulle aziende citate in quest'articolo e pubblicate sulla Buyers' Guide - PackBook by ItaliaImballaggio
Beckhoff Srl